14241503_590356107810692_7490568992407571653_o


Si apre alla grande la quarta edizione di Unti e felici. Oggi c’è anche il quinto Raduno di automobili d’epoca

La fanfara dei bersaglieri anima la festa

PERUGIA – Quella del 14 settembre 1860 è per Perugia una data che rimarrà per sempre nella memoria. Il giorno in cui le truppe piemontesi, guidate dal generale Fanti, riescono a passare attraverso Porta Sant’Antonio, penetrare nella città e conquistarla, dopo aver costretto alla resa l’ultima guarnigione di soldati svizzeri asserragliati nella Rocca Paolina.

L’importante ricorrenza dell’ingresso dei bersaglieri in città è particolarmente cara agli abitanti di Borgo Sant’Antonio e, come è ormai tradizione da diversi anni, si deve festeggiare nel modo migliore. Ieri pomeriggio, quindi, corso Bersaglieri si è acceso grazie a Unti e Felici, la quarta edizione della Festa del Cibo da strada e dei Bersaglieri.
Quest’anno il titolo dell’iniziativa “Memorie per il futuro” sottolinea l’importanza di recuperare la storia per guardare avanti.

“L’occupazione papalina è stata particolarmente dura per la nostra città – ha spiegato Francesco Pinelli, presidente dell’associazione Borgo Sant’Antonio Porta Pesa, durante la cerimonia di celebrazione dell’ingresso in città delle truppe armate – Perugia era tra le città più floride d’Italia e dopo l’occupazione è diventata una provincia marginale. Questa è la festa della gioia della liberazione, un episodio importante che non dobbiamo dimenticare”. “Una festa che non ne sostituisce altre – ha sottolineato il vicesindaco Barelli – ma al contrario si aggiunge. Viviamo in un presente in cui troppo spesso dimentichiamo la nostra storia, queste occasioni ci permettono di recuperarla insieme alle tradizioni cittadine”.

Spettacoli itineranti, street band, food truck e cibo di strada hanno accolto l’ingresso nel borgo della fanfara dei bersaglieri animando la festa che andrà avanti fino a questa sera. Tra Cooking show, spettacoli e degustazioni la festa offre divertimenti per tutti i gusti.

Oggi inoltre, si svolgerà il 5 Raduno di automobili d’epoca a Borgo Sant’Antonio “Alla scoperta di un luogo di delizie rinascimentale” che, partendo da corso Bersaglieri raggiungerà la Villa del Colle del Cardinale per poi tornare a Perugia. Celebrazioni storiche, cibo di strada tradizionale della nostra regione e macchine d’epoca rappresentano tre importanti pagine della tradizione per non dimenticare il passato, ma guardare al futuro.

Sempre oggi dalle 17 “Il letto volante (Teatro di strada) – Dall’Umbria, una favola vera” (info www.liberopensatore.it, angelo@liberopensatore.it) esposizione del mitico letto a motore. “La Notte Tricolore, Musica italiana per le vie del Borgo”.

di Enrico Agamennone